Lisa Contini

Designer

Lisa Contini

Biografia

Lisa Contini nasce a Carpi, provincia di Modena, il 29 Aprile 1987. La passione per l'arte e nello specifico per il mondo del gioiello, sono fortemente presenti fin dai primi anni scolastici, portandola nel 2001 ad intraprendere gli studi superiori presso l'Istituto d'Arte Statale “Gaetano Chierici” di Reggio Emilia, con indirizzo Metalli.

Successivamente, nel 2007 frequenta il corso di Laurea in Progettazione della Moda – Sezione Oreficeria presso la Facoltà di Architettura di Firenze, con sede a Scandicci, laureandosi con lode nel 2011 con una tesi intitolata “Gioielli Magnetici”.

Nel 2015 viene selezionata per partecipare al corso di Alta Formazione in Design del Gioiello presso il Polidesign di Milano. Questa esperienza le permetterà di partecipare al concorso “Next Generation Jewellery Talent Contest 2015”dal tema “Un gioiello per la Pace” arrivando al terzo posto con la collana “Frammenti d'unione”, progetto nato grazie alla prof.ssa Alba Cappellieri ed al sostegno del docente Stefano Marchetti.

L'interesse per la storia del gioiello antico, la ricerca di significati simbolici legati ad esso, lo sviluppo e la progettazione di forme e stili del passato reinterpretati in chiave moderna, sono alla base del continuo studio di Lisa, con la speranza che questa intramontabile passione possa diventare parte integrante di future esperienze professionali e di una costante ed instancabile crescita personale e culturale.

Frammenti d'unione

Lisa Contini - 3° Posto ad ex aequo
per Terre Blu
collane
terra rossa, smalto, argento, oro

«Litigate quanto volete, fate volare i piatti, ma mai terminare una giornata senza fare la pace», Papa Francesco. Nasce così l’idea di un piatto, bianco, immacolato, come simbolo di pace; ma questa pace si è rotta. Come riunirla? Lo step successivo è stato ispirarmi a una antica tecnica giapponese detta kintsugi che consiste nel riunire gli oggetti rotti riempiendo le crepe con collante a base di oro, conferendo all’oggetto un valore aggiunto in quanto esso ha una storia da raccontare, un legame spezzato e rinsaldato con più forza.

Lo sviluppo del progetto si basa su un modulo a forma di piatto bianco, integro, che simboleggia la pace dal modulo a forma di piatto con crepa, sviluppato in 3 varianti, che racconta il difficile percorso per raggiungere la pace: più ci si avvicina a essa più le crepe svaniscono e tutto ciò si ripete per l’intera lunghezza della collana. Questo gioiello testimonia che la pace non è un punto di arrivo, si può rompere nuovamente e questo impegno nel ricercarla deve costantemente ripetersi, affinché essa diventi un obiettivo comune.

Frammenti d’unione, 2015

Italia 
Lisa Contini
per Terre Blu
collane
terra rossa, smalto, argento, oro


ENGLISH VERSION

Organised by logo iegexpo new

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di profilazione e pubblicitari, anche di “terze parti”.
Cliccando sul tasto CHIUDI o proseguendo la navigazione verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente secondo le sue preferenze, accedendo alla sezione “gestione dei cookies” dell’informativa sulla privacy.