• Simbolo

    Simbolo

Pascale Lepeu

"La Sala Simbolo ci permetterà di scoprire vari aspetti del gioiello. Fin dalla loro esistenza, gli uomini hanno cercato di produrre piccoli ornamenti per differenziarsi dagli altri. Questi ornamenti sono stati inizialmente prodotti a partire da materiali, artigli o piccole conchiglie assemblate come una collana. Nel corso del tempo, le tecniche si sono evolute fino a quando i gioielli sono stati interamente realizzati a mano. Il gioiello è essenzialmente un simbolo; inizialmente, il primo significato di un gioiello era la prova del potere e dell'autorità della persona che lo possedeva. Nell'esposizione scoprirete diversi gioielli, in gran parte dalla Maison Cartier e dalla Maison Van Cleef & Arpels. In effetti, queste due Maisons hanno trattato tutti i simboli dei gioielli."

Pascale Lepeu
Pascale Lepeu

"La Sala Simbolo ci permetterà di scoprire vari aspetti del gioiello. Fin dalla loro esistenza, gli uomini hanno cercato di produrre piccoli ornamenti per differenziarsi dagli altri. Questi ornamenti sono stati inizialmente prodotti a partire da materiali, artigli o piccole conchiglie assemblate come una collana. Nel corso del tempo, le tecniche si sono evolute fino a quando i gioielli sono stati interamente realizzati a mano. Il gioiello è essenzialmente un simbolo; inizialmente, il primo significato di un gioiello era la prova del potere e dell'autorità della persona che lo possedeva. Nell'esposizione scoprirete diversi gioielli, in gran parte dalla Maison Cartier e dalla Maison Van Cleef & Arpels. In effetti, queste due Maisons hanno trattato tutti i simboli dei gioielli."

Il gioiello è tradizionalmente un simbolo: di potere, religione, regalità, patriottismo, fortuna, protezione, di amicizia, famiglia a amore ma anche di lussuria. Questa selezione di gioielli riflette un arcobaleno di esperienze della vita umana e dimostra la capacità del gioiello di interpretare le influenze sociali e culturali.

Pendente

Cartier Paris
Pendente, Croix de Rouen,
ca. 1865
Oro rosa, pasta di vetro
14 x 7,75 cm
Nella custodia marrone originale, con scritta stampigliata: “CARTIER Joaillier – Orfèvre 9 BD DES ITALIENS”

La Croix de Rouen, o Croce di Rouen, è uno stilema della gioielleria tradizionale, prodotta in Normandia tra il XVIII e il XIX secolo. Era un autentico status symbol indossato dalle donne della borghesia.

Tiara della regina Maria di Serbia

Tiara della regina Maria di Serbia
Oro bianco, argento, diamanti, imitazioni di smeraldi in vetro verde
Collezione Van Cleef & Arpels

La tiara (dal latino tiara, a volte detta “diadema”), uno dei simboli di ricchezza e gerarchia più forti e universali della gioielleria mondiale, è stata per secoli appannaggio delle famiglie regnanti e reali e degli alti prelati della Chiesa.

Spilla, Arc de Triomphe

Cartier Paris
Spilla, Arc de Triomphe
1919
Oro, platino, diamanti rotondi taglio ancienne e rosetta, cabochon di zaffiri, smeraldi e rubini sfaccettati taglio fantasia, topazi sfaccettati e calibrati, onice (ombra)
4,6 x 3,9 cm

I cabochon di zaffiri rappresentano gli elmetti dei soldati che hanno sfilato sugli Champs-Elysées per celebrare la vittoria della Prima Guerra Mondiale il giorno della presa della Bastiglia
(14 luglio) 1919.
Nel periodo di festa successivo alla vittoria degli alleati nella Prima Guerra Mondiale, il dilagante senso di orgoglio nazionale ha ispirato Cartier ed è spesso stato raccontato con il motivo dell’Arc de Triomphe.

Collana, Vintage Alhambra

Collana, Vintage Alhambra
Oro rosa, legno serpente (letterwood)

Ideata nel 1968, la collezione Alhambra di Van Cleef & Arpels è una delle icone di fortuna, eleganza e armonia più note del panorama orafo internazionale. Il simbolismo sottinteso da questo disegno è ulteriormente valorizzato dall’impiego del legno di Brosimum guianense (detto anche legno serpente o letterwood), materiale raro e pregiato originario dell’America Latina e sacro per i nativi americani.

Spilla-fermaglio, Mano di Fatma

CL 129 A40
Cartier Paris
Spilla-fermaglio, Mano di Fatma
1940
Oro rosa, oro giallo, platino, diamanti rotondi taglio ancienne e rosetta, cabochon di rubini e smeraldi
4,66 x 2,62 x 0,62 cm
Provenienza: Claude François, cantante pop francese (1939-1978)

La Mano di Fatma, o Khamsa, è un simbolo a forma di palmo di mano molto diffuso tra il Medio Oriente e il Nord Africa, oltre che in gioielleria. Rappresenta una mano destra aperta, che secondo i fedeli musulmani, ebrei e cristiani protegge chi la porta dal “malocchio”, cioè uno sguardo rivolto a qualcuno per portare sfortuna.

Anello a testa di pantera

Cartier
Anello a testa di pantera
2004
Oro, due peridoti a goccia (occhi), onice (naso), smalto nero
3,33 x 3,81 x 3 cm
Questo anello fa parte della collezione Panthère de Cartier lanciata nel 2005.

Questo anello fa parte della collezione Panthère de Cartier lanciata nel 2005.
Questo anello dai profili scolpiti dimostra alla perfezione la capacità del gioielliere francese di reinventare continuamente il suo motivo più iconico: la pantera. La ferocia dell’animale, rappresentata con audacia e ironia, fa del gioiello un’autentica icona del repertorio Cartier.

Sala Simbolo

Biennio 2015-2016


ENGLISH VERSION

Organised by logo iegexpo new

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di profilazione e pubblicitari, anche di “terze parti”.
Cliccando sul tasto CHIUDI o proseguendo la navigazione verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente secondo le sue preferenze, accedendo alla sezione “gestione dei cookies” dell’informativa sulla privacy.