Il Museo del Gioiello riaprirà al pubblico sabato 25 settembre. Non vediamo l'ora di tornare ad accogliervi!

Massimo Vidale

Curatore

Massimo Vidale

Il tema che abbiamo scelto in quest’occasione per illustrare la funzione del gioiello nel nostro mondo e in quello delle società antiche è quello della comunicazione e più precisamente la comunicazione dell’identità. Perché parlare oggi di identità? Perché come noi tutti sappiamo bene questo è un momento di forte frammentazione politica, è un momento di forte incertezza culturale, e comunicare agli altri chi noi siamo, chi vorremmo essere e addirittura chi vorremmo che gli altri fossero, diventa un elemento di cruciale importanza nella nostra società, e tutto questo può essere coniugato strettamente anche al gioiello, il gioiello del presente e il gioiello del passato. Vedere il modo in cui i gioielli nel mondo antico venivano usati per questo scopo e come ancora oggi sono usati a questo scopo nelle società tradizionali, ci aiuterà, in ultima analisi, a capire noi stessi.

Massimo Vidale

Biografia

Docente di Archeologia dei processi Produttivi e Near Eastern Archaeology presso il Dipartimento dei Beni Culturali dell'Università di Padova, Massimo Vidale ha compiuto scavi archeologici e ricerche etnoarcheologiche incentrate sulla produzione artigianale contemporanea in diversi paesi asiatici (tra Iran, Turkmenistan, India e Pakistan), in nord Africa e sul territorio italiano. 

I suoi studi si sono incentrati sulla ricostruzione delle tecnologie artigianali antiche e sul rapporto tra la complessità di tali tecnologie e le gerarchie sociali nelle prime città dell'età del Bronzo.

Da 30 anni è inoltre collaboratore della rivista "Archeo", nonché autore di 15 libri e circa 300 articoli su riviste specializzate e divulgative.

Rassegna stampa



    Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di profilazione e pubblicitari, anche di “terze parti”.
    Cliccando sul tasto CHIUDI o proseguendo la navigazione verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente secondo le sue preferenze, accedendo alla sezione “gestione dei cookies” dell’informativa sulla privacy.