Massimo Vidale

Curatore

Massimo Vidale

Il tema che abbiamo scelto in quest’occasione per illustrare la funzione del gioiello nel nostro mondo e in quello delle società antiche è quello della comunicazione e più precisamente la comunicazione dell’identità. Perché parlare oggi di identità? Perché come noi tutti sappiamo bene questo è un momento di forte frammentazione politica, è un momento di forte incertezza culturale, e comunicare agli altri chi noi siamo, chi vorremmo essere e addirittura chi vorremmo che gli altri fossero, diventa un elemento di cruciale importanza nella nostra società, e tutto questo può essere coniugato strettamente anche al gioiello, il gioiello del presente e il gioiello del passato. Vedere il modo in cui i gioielli nel mondo antico venivano usati per questo scopo e come ancora oggi sono usati a questo scopo nelle società tradizionali, ci aiuterà, in ultima analisi, a capire noi stessi.

Massimo Vidale

Biografia

Docente di Archeologia dei processi Produttivi e Near Eastern Archaeology presso il Dipartimento dei Beni Culturali dell'Università di Padova, Massimo Vidale ha compiuto scavi archeologici e ricerche etnoarcheologiche incentrate sulla produzione artigianale contemporanea in diversi paesi asiatici (tra Iran, Turkmenistan, India e Pakistan), in nord Africa e sul territorio italiano. 

I suoi studi si sono incentrati sulla ricostruzione delle tecnologie artigianali antiche e sul rapporto tra la complessità di tali tecnologie e le gerarchie sociali nelle prime città dell'età del Bronzo.

Da 30 anni è inoltre collaboratore della rivista "Archeo", nonché autore di 15 libri e circa 300 articoli su riviste specializzate e divulgative.

Rassegna stampa




    ENGLISH VERSION

    Organised by logo iegexpo new

    Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di profilazione e pubblicitari, anche di “terze parti”.
    Cliccando sul tasto CHIUDI o proseguendo la navigazione verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente secondo le sue preferenze, accedendo alla sezione “gestione dei cookies” dell’informativa sulla privacy.